PELLE SENSIBILE: DEFINIZIONE E TRATTAMENTO COSMETICO

Definizione, generalità e cause

La pelle sensibile è una condizione soggettiva della pelle. È caratterizzata da sensazioni di prurito, bruciore e tensione derivante dal contatto con determinati fattori ambientali, farmaci, tessuti o cosmetici che contengono sostanze a cui si è particolarmente sensibili.

La pelle sensibile si differenzia dalla pelle normale in quanto:

- ha uno spessore più sottile

- è tendenzialmente secca (produce meno sebo)

- è caratterizzata da un valore maggiore della TEWL (perdita di acqua transdermica)

- ha maggiore flusso microcircolatorio con maggiore predisposizione all'arrossamento e alla fragilità capillare.

Le cause possibili di tale condizione cutanea sono due:

1. alterazione di particolari recettori (denominati recettori vanilloidi)

2. alterazione dello strato corneo in termini di compattezza e spessore.

Come capire se si ha la pelle sensibile?

Naturalmente, essendo una condizione soggettiva, ciascuno di noi ci si accorge spontaneamente quando si entra in contatto con un fattore scatenante.

Cosmetici ''adatti a pelli sensibili''

In cosmetologia, per definire e dichiarare in etichetta che un cosmetico è adatto a pelli sensibili, si esegue un Patch Test su volontari preselezionati che hanno una pelle sensibile.

In tal caso, come si fa a determinare che i volontari rispondono a questa condizione cutanea? Eseguendo lo ''Stinging Test'': viene misurata l'intensità della sensazione di pizzicore indotta da un agente chimico.

Nella maggior parte dei casi è utilizzato, come agente chimico, una soluzione di acido lattico in concentrazione al 10-15% sulle pieghe nasolabiali. Dopo pochi minuti i volontari sono tenuti a descrivere l'intensità della sensazione utilizzando una scala a punti.

Sui volontari che hanno risposto positivamente al test, si applicherà il formulato da testare e si osserverà se è adatto o meno a pelli sensibili.

Quali cosmetici scegliere?

- Per i prodotti non a risciacquo (es. creme, sieri...): prediligere formule con attivi idratanti (es. sodio ialuronato, glicerina), lenitive (es. pantenolo, allantoina) e ricostituenti del film-idrolipidico (es. olio d'oliva, burro di karitè, ceramidi);

- Per i prodotti a risciacquo (es. detergenti): è richiesta una detersione delicata che rispetti le caratteristiche cutanee. Prediligere formule con tensioattivi delicati e per lo struccaggio acqua micellare o olio detergente.

Inoltre, è consigliabile scegliere non solo in base agli ingredienti in formula. Ciò significa che per avere una maggiore sicurezza che il prodotto abbia basse o nulle probabilità di generare reazioni di sensibilità, bisogna scegliere prodotti che sono stati sottoposti a Patch Test su pelle sensibile e che riportino in etichetta la dicitura ''Dermatologicamente testato - Prodotto adatto a pelli sensibili''.

Le formule SKIN FIRST® sono adatte a pelli sensibili?

Si, ogni formula è testata su volontari preselezionati con pelle sensibile per cui sono adatte. In più, sono state formulate con l'obiettivo di ridurre al minimo i rischi di allergia.

 

Dott.ssa Maria Pia Priore





 

 

#skinfirstcosmetics

community