10 regole per una corretta detersione del viso: tutti i passaggi e i prodotti ideali

La detersione del viso elimina lo sporco, il make up, e qualsiasi altra cosa che possa ostruire i pori o causare un tono della pelle più opaco e spento. Non è solo il modo in cui ti lavi il viso a fare la differenza, ma anche quando e quanto spesso e che tipo di detergente utilizzi.

Se ti sei mai chiest* come lavare la faccia correttamente, sei nel posto giusto!

Probabilmente starai pensando: ‘’Basta applicare un po' di detergente, risciacquare e stop!’’.

Sì, sicuramente è uno step della skincare routine abbastanza semplice ma lavare correttamente il viso richiede un po' di attenzione.

Vale la pena farlo bene.

Ecco alcuni semplici consigli al fine di rendere la tua detersione ancora più efficace.

 

PERCHÉ È IMPORTANTE PULIRE IL VISO E NON ANDARE A LETTO SENZA AVERLO FATTO

Un consiglio che avrete sentito più volte (e che avete anche letto in precedenza nell'articolo se avete fatto attenzione) è quello di non andare mai, mai, mai a dormire senza esservi struccate. Ma perché la detersione prima di dormire è così importante? Semplice: perché durante la giornata la nostra pelle entra in contatto con una grande quantità di agenti atmosferici, germi e, specialmente se abitiamo in città, smog, i quali si depositano sulla cute creando uno strato di impurità. A questi dobbiamo aggiungere il make up se ne facciamo uso: fondotinta, ciprie, ombretti e altri prodotti ci rendono più belle, ma non lasciano respirare la pelle. Se non ci premuriamo di detergere il viso prima di andare a dormire, questo strato di trucco e impurità ha tutto il tempo di attecchire e bloccare i pori della pelle, provocando punti neri, brufoli e finendo per spegnere l'incarnato.



Per evitare tutto questo è davvero importante pulire il viso ogni sera prima di andare a letto (e anche al mattino, come abbiamo visto sopra): così potrete assicurarvi di mantenere una pelle sempre luminosa e in salute, libera da impurità.

 

DETERSIONE VISO PER L’UOMO: QUALI PRODOTTI DEVE USARE E CHE DIFFERENZA C’È RISPETTO A QUELLA FEMMINILE

Molti pensano che i prodotti cosmetici funzionino nella stessa maniera indipendentemente per la pelle maschile e quella femminile, ma niente di più sbagliato: la pelle del viso dell'uomo è sino al 20% più spessa rispetto a quella della donna, risultando meno sensibile agli agenti atmosferici, ma è anche molto più grassa perché testosterone e collagene provocano una produzione di sebo maggiore e follicoli piliferi più dilatati. Per questo motivo la pelle maschile tende a soffrire maggiormente l'accumulo di impurità. Inoltre, a causa della rasatura quotidiana, in genere tende a essere più secca in alcuni punti. Per tutte queste motivazioni, e inoltre per la peculiarità del viso prima e dopo la barba, il viso maschile necessita di prodotti cosmetici specifici per uomo. Questo non significa che esistano routine particolarmente diverse da quella femminile per gli uomini: tolti quelli specifici per la rasatura, i prodotti sono gli stessi, però è consigliato acquistare e utilizzare cosmetici creati appositamente per il pubblico maschile, così da assicurarsi che le differenze fisiologiche vengano tenute in considerazione e la pelle nutrita, idratata e mantenuta sana come dovrebbe.



In particolare, la skincare maschile dovrebbe comprendere:



- un detergente viso per uomo, che rispetti le caratteristiche specifiche del tipo di pelle;
- una crema da barba o schiuma per la rasatura delicate e idratanti;
- un dopobarba privo di alcol che non peggiori le condizioni della pelle dopo la rasatura;
- una crema idratante per uomo, che mantenga la pelle in condizioni ottimali, protetta e inoltre aiuti a reintegrare l'idratazione dopo la rasatura.

 

 

COME PULIRE IL VISO: TUTTI GLI STEP DELLA PRATICA QUOTIDIANA

1. DETERGI IL VISO OGNI SERA

Detergere il viso prima di andare a letto è uno step di primaria importanza per qualsiasi beauty routine, e vale anche se non ci si trucca.

Durante il giorno lo sporco e l’inquinamento si accumulano sullo strato cutaneo più esterno. A ciò si aggiunge anche il sebo e il make up caso in cui ci trucchiamo.

Non rimuovere questo mix di sostante, può causare irritazione alla pelle e una maggiore presenza di impurità.

Per chi si trucca: consiglio di rimuovere prima il make up con uno struccante e poi di detergere con un detergente schiumogeno delicato.

2. E OGNI MATTINA

Potresti pensare che pulire la pelle prima di andare a letto sia tutto ciò di cui hai bisogno.

Sbagliato! Bisogna detergere il viso anche la mattina.

Durante la notte accumuliamo sudore e sebo per cui è consigliabile eliminare questo accumulo per ottenere una pelle pulita e dall’aspetto più fresco.

3. ATTENZIONE ALLA TEMPERATURA DELL’ACQUA

Temperature estreme, calde o fredde che siano, possono causare una spiacevole irritazione.

Ad esempio, una temperatura molto calda può provocare vasodilatazione con arrossamento immediato.

Questo è particolarmente un problema per chi ha una pelle sensibile o secca poiché la pelle è più vulnerabile. Inoltre, il calore può essere un fattore scatenante per la rosacea.

Vien da sé che bisogna utilizzare l’acqua tiepida per lavare il viso.

4. UTILIZZA UN DETERGENTE ADATTO AL TUO TIPO DI PELLE: SECCA, GRASSA O MISTA?

Quando cerchi un detergente viso, sceglilo in base al tuo tipo di pelle.

Chi ha una pelle secca deve prediligere olii detergenti o detergenti schiumogeni che siano però delicati.

Chi ha una pelle mista/grassa può utilizzare un detergente schiumogeno.

5. SE DESIDERI UTILIZZARE UNA SAPONETTA SCEGLI UN SYNDET

Il sapone classico si ottiene attraverso la reazione di saponificazione in cui una base (es. soda caustica) reagisce con un trigliceride (es. olio vegetale). Questo tipo di sapone ha lo svantaggio di avere un pH basico pari a 8/10 che è in netto contrasto con il pH del mantello cutaneo che è compreso tra 4/6. Ciò potrebbe risultare aggressivo nei confronti della struttura lipidica cutanea e della flora cutanea residente con sviluppo di prurito e irritazione.

Se desiderate l’utilizzo di una saponetta scegliete una saponetta ‘’Syndet’’. Questi sono dei preparati sintetici pronti all’uso in cui è possibile regolare il pH comportando una minore aggressività alla cute e al film idrolipidico.

6. NON ECCEDERE CON LA FREQUENZA

È consigliato lavare il viso 2 volte al giorno: una volta al mattino e una volta la sera.

In caso di attività fisica sciacquate il viso anche dopo l’allenamento.

7. DEDICACI IL GIUSTO TEMPO

Detergere il viso in un nanosecondo non serve a nulla.

Il mio consiglio è di inumidire il viso, applicare la giusta quantità di detergente e massaggiare con movimenti circolari per 20-30 secondi circa con i polpastrelli e poi risciacquare.

8. NON STROFINARE E NON INSAPONARE TROPPO

È allettante avere la sensazione di pelle pulita e purificata e immagino che a volte potresti cadere nell’errore di strofinare troppo o di insaponare troppo.

Fare ciò non comporta una maggiore efficacia anzi potrebbe risultare aggressivo.

9. NON UTILIZZARE UN DETERGENTE ‘’SCRUBBANTE’’ OGNI GIORNI

Cerchiamo di rispettare la nostra pelle e trattarla con delicatezza.

Sebbene esistano detergenti formulati con sfere esfolianti, ne sconsiglio l’utilizzo quotidiano.

Se vi piace la loro azione, utilizzateli come scrub un paio di volte a settima ma non ogni giorno.

10. LE SALVIETTE STRUCCANTI SOLO IN CASO DI EMERGENZA

Le salviette per rimuovere il make up non sono funzionali né per rimuovere efficacemente il trucco né per detergere.

Consiglio di prenderle in considerazione solo in casi di emergenza e successivamente di detergere comunque il viso. Le sole salviette non bastano.

 

Se poi hai un po’ di tempo in più, ti consigliamo di prenderti cura del tuo viso con la doppia detersione.

Buona Skincare!

Dottoressa Maria Pia Priore

@skinfirstcosmetics.it

community